Le stampanti aziendali sono a rischio Hacker e violazione dati. - La mia ditta online

Le stampanti aziendali sono a rischio Hacker e violazione dati.

Le stampanti multifunzione, per quanto utili e in grado di rispondere ad alcune delle proprie richieste, pare siano oggetto di potenziale attacco da parte degli hacker. Ecco tutto quello che bisogna conoscere grazie alle diverse indagini svolte da alcune autorità competenti in materia.

La ricerca di Sharp e Censuswide

Anche le stampanti possono essere sinonimo di punto d’accesso per eventuali attacchi da parte di figure esterne? La risposta pare sia positiva e a confermala sono Sharp e Censuswide, che hanno deciso di collaborare per capire se effettivamente questi dispositivi possono essere sinonimo di attacco da parte delle terze figure esterne all’impresa. Secondo quanto riportato, infatti, circa la quasi totalità dei dipendenti intervistati durante l’indagine, svolta in diversi Paesi europei conosce questa problematica e inoltre:

  • la metà decide di lasciare comunque collegata la stampante;
  • il 25 percento collega diversi dispositivi in contemporanea a questo strumento;
  • oltre il 15 percento ritiene gli attacchi esterni tramite stampante molto rari.

Solo una piccola parte decide, una volta terminato il lavoro, di scollegare i dispositivi dalla stampante multifunzione wireless, cercando quindi di evitare che questo tipo di situazione possa colpire la propria impresa. Ad aggiungersi a questi dati preoccupanti vi è anche il furto dei documenti che avviene nel momento in cui le stampe effettuate vengono lasciate sul vassoio della stampante.

Circa il dieci percento solo di dipendenti, una volta che la stampa viene effettuata, decide di ritirarla per evitare che questo genere di situazione si possa venire a palesare, dettaglio molto importante che mette in risalto come anche la classica sicurezza, in determinate imprese, sia parzialmente o totalmente assente, creando quindi una sorta di situazione di grande pericolo per le aziende.

La situazione delle imprese

Ma quali sono le diverse imprese che rischiano maggiormente di essere attaccate da figure esterne che possono arrecare dei grossi danni all’organico aziendale? Tra di esse spiccano le piccole e le medie imprese e questo poiché:

  • le misure di sicurezza adottate sono poco forti;
  • generalmente chiunque può utilizzare il dispositivi di un collega per effettuare la stampa;
  • questi strumenti vengono lasciati collegati senza limiti durante lo svolgimento delle mansioni lavorative, anche per quelle che non richiedono l’utilizzo della stampante;
  • solamente il 10 percento di queste imprese utilizza strumenti che permettono di autentificarsi prima di accedere alla stessa stampante.

Si tratta quindi di una situazione che ha creato non poca preoccupazione dato che i dati sensibili che possono essere facilmente violati non riguardano solo quelli delle imprese. Nella maggior parte dei casi, infatti, anche quelli dei clienti che si rivolgono a una ditta possono essere rubati, quindi password, conti correnti e altre informazioni similari sono come esposte a questo determinato rischio il quale, secondo gli esperti, necessita di trovare una soluzione chiara e rapida.

Le soluzioni per proteggere i dati

Diversi esperti del settore informatico, in merito all’utilizzo delle stampanti multifunzione wireless, hanno voluto spiegare come questi strumenti andrebbero utilizzati per evitare che, con il passare del tempo, si possano palesare delle situazioni di estremo pericolo per una ditta. In primo luogo è stato spiegato che:

  • la stampante multifunzione deve essere dotata di sistema crittografato di protezione dei dati;
  • gli accessi devono essere necessariamente limitati proprio per evitare che una figura esterna possa avere libero accesso a quelle informazioni e sferrare un attacco informatico;
  • le stampanti devono essere necessariamente scollegate ogni qualvolta il loro utilizzo termina, evitando quindi di offrire alle figure esterne un facile punto di accesso che potrebbe essere violato con estrema rapidità proprio da parte delle figure esterne tanto temute.

Si tratta quindi di semplici sistemi di precauzione che hanno un obiettivo molto semplice, ovvero fare in modo che l’ambiente lavorativo nel quale si opera possa essere definito come maggiormente sicuro.

Facebook Comments