e-commerce: 9 milioni di italiani comprano cibo online - La mia ditta online

e-commerce: 9 milioni di italiani comprano cibo online

La notizia è di pochi giorni fa, ma rappresenta una vera e propria rivoluzione per il settore della vendita al dettaglio di alimentari, difatti una recente ricerca ha evidenziato che circa 9 milioni di italiani comprano cibo online rispetto ai soliti canali tradizionali. Che cosa rappresenta questa novità e come possono le aziende del settore agroalimentare sfruttare questo trend?

In occasione di un evento organizzato a Milano dalla Netcomm, sono stati presentati alcuni dati raccolti in collaborazione con TuttoFood per discutere sull’espansione della vendita online di cibo e bevande. La ricerca è stata abbastanza sconvolgente per i partecipanti all’evento: circa nove milioni di italiani hanno acquistato nel 2019 alimenti online. Il dato, se rapportato agli anni precedenti, rappresenta una vera e propria rivoluzione, visto che si è registrato un incremento del 43% negli acquisti online di cibo con un giro di affari pari a 1.6 miliardi di euro.

La ricerca di Netcomm e TuttoFood non ha considerato solo i dati relativi agli acquisti di cibo sugli e-commerce, ma anche le richieste di cibo a domicilio effettuate tramite internet, difatti questi ordini rappresentano circa il 73% del fatturato del crescente settore del food online. Il dato italiano, se rapportato a livello europeo o mondiale, non rappresenta di certo una novità, visto che nel Regno Unito l’acquisto di food online coinvolge circa 19 milioni e ben 18 milioni di consumatori in Germania. Nel 2019, il settore online del food rappresenta solo il 5% delle vendite sugli e-commerce, ma nei prossimi anni si registrano degli aumenti considerevoli che potrebbero portare ad una vera e propria trasformazione del comparto agro-alimentare.

I motivi della crescita degli e-commerce del food

Se analizziamo i dati della ricerca presentata a Milano dalla Netcomm, si può ben capire come i consumatori abbiano sostanzialmente cambiato le loro abitudini di acquisto e siano sempre più orientati verso i negozi online. I motivi che spingono i consumatori a preferire gli e-commerce rispetto ai tradizionali negozi di vendita al dettaglio sono diversi e molteplici e possono essere così riassunti:

  •  maggiore assortimento di prodotti;
  • velocità nello sceglier cosa acquistare e impostare anche i tempi di consegna;
  • evitare di uscire da casa per fare la spesa;
  • prezzi più accessibili e promozioni in corso;
  • possibilità di reperire alimenti o bevande non sempre presenti nei supermercati;
  • tante opzioni disponibili per il pagamento.

Dai motivi sopraelencati si può ben capire come i consumatori preferiscano o almeno stiano iniziando a preferire l’acquisto di cibo sugli e-commerce, inoltre la mancanza di tempo e i ritmi frenetici possono essere le cause principali dell’aumento delle richieste di consegne a domicilio, un fenomeno che interessa principalmente le grandi città ma che si sta diffondendo anche nei piccoli centri. Rispetto ai negozi tradizionali, i negozi online propongono ai clienti sconti e promozioni se si acquistano determinati cibi entro un orario predefinito o se si prenota tramite un’app dedicata, questo spinge soprattutto i giovani a preferire l’acquisto di food sul web.

Cosa cambia per le aziende che operano nel food?

Con l’aumento delle vendite online e di cibo, non soltanto stanno cambiando le abitudini dei consumatori, ma sarà necessario per le aziende che operano nel settore del food modificare le proprie strategie di vendita e implementare nuovi strumenti web. In particolare, chi gestisce un ristorante, un bar o qualsiasi altro tipo di attività commerciale legata alla vendita di cibo già pronto, dovrà essere al passo con i tempi e cercare di soddisfare le esigenze dei clienti.

Per iniziare, sarà necessario creare un sito web e collegarlo con i principali social network ed essere presenti sulle principali piattaforme che si occupano di food, inoltre dovrà essere previsto un servizio di prenotazione online e la consegna a domicilio. Per le aziende che si occupano di produzione e vendita di alimentari, sarà invece opportuno creare degli e-commerce dove mostrare i propri prodotti in vendita e fornire al consumatore gli strumenti specifici per fare acquisti online: vetrina sempre aggiornata, tempi di consegna veloci, reso gratuito, offerte e promozioni per chi utilizza spesso i vostri servizi online.

In conclusione, i dati della ricerca Netcomm ci dimostrano come sia sempre più importante per i consumatori avere la possibilità di scegliere di acquistare cibo anche sul web e allo stesso questa novità rappresenta una vera e propria opportunità per le aziende del food che vogliono ampliare la propria attività anche online.

Alcuni nostri consigli per l’acquisto di prelibatezze online: