Come aggiornare PrestaShop 1.7? - La mia ditta online

Come aggiornare PrestaShop 1.7?

L’avvento dell’ultima versione di Prestashop, vale a dire la 1.7, era particolarmente atteso da tutti numerosi titolari di portali di e-commerce. All’inizio, specie con la versione 1.7.3, in molti avevano lamentato tutta una serie di bug che complicavano lo svolgimento delle attività più frequenti a livello quotidiano. Spesso, ad esempio, il CMS andava a creare problemi di incompatibilità.

Ragion per cui, numerosi utenti hanno provveduto ad effettuare un downgrade alla versione 1.6, in quanto assicurava maggiore stabilità. Tuttavia, il debutto della release 1.7.5 di Prestashop ha risolto i bug.

Migrare dalla versione 1.6 alla 1.7.7.8 di Prestashop conviene: ecco perché!

La migrazione alla versione 1.7.7.8 di Prestashop si rivela foriera di importanti vantaggi.

Nello specifico:

  • si registra maggiore stabilità nei template in ottica SEO;
  • la user experience appare decisamente migliorata, contraddistinguendosi per la presenza di un numero di funzionalità integrate ampiamente superiore a quelle offerte dalla versione 1.6 di Prestashop;
  • la presenza del framework Symfony si dimostra fondamentale ai fini del miglioramento delle prestazioni generali del sistema, soprattutto in termini di sicurezza e di velocità;
  • amministrazione di una miriade di prodotti e gestione efficiente degli ordini anche a fronti di picchi considerevoli di visite,

C’è, però, ancora qualcosa da rivedere … A fronte di diversi aspetti positivi, ce ne sono due negativi.

Nei dettagli:

  • non c’è compatibilità tra la maggior parte dei moduli acquistati precedentemente e la nuova versione 1.7 di Prestashop. Questo vuol dire che sarà necessario procedere al loro riacquisto;
  • l’acquisto di un nuovo template è praticamente imprescindibile.

La procedura per aggiornare Prestashop 1.7

Per effettuare l’aggiornamento all’ultima release di Prestashop, è il caso di avere una certa dimestichezza con il CMS open source, oggigiorno sempre più impiegato nella realizzazione dei marketplace virtuali. Chi è, perciò, alle prime armi farebbe bene a farsi seguire da chi ha esperienza in materia, onde evitare che il portale di e-commerce non funzioni al meglio per via della presenza di svariati errori.

Tra spazio a disposizione, ambiente di staging da creare e monitoraggio dei moduli incompatibili vi sono diverse variabili, pronte a subentrare.

Le regole da seguire per l’aggiornamento di Prestashop sono le seguenti:

  • creazione dell’ambiente di staging;
  • backup del sito internet;
  • update alla release 1.7 di Prestashop;
  • migrazione dei dati, vale a dire pagine cms, categorie, prodotti, clienti, ordini, caratteristiche, voucher, regole del carrello, attributi e buoni dal vecchio portale di e-commerce al nuovo;
  • collaudo;
  • test.

Grazie Prestashop 1.7, ogni negozio online viene personalizzato a regola d’arte

La copertura funzionale di cui beneficia Prestashop 1.7 è davvero considerevole. Per il motivo in oggetto, la personalizzazione di uno store online nella maniera che si reputa migliore, risulta fattibile sia a livello di parametri di configurazione sia in ambito di design.

Il vantaggio competitivo dell’ultima versione del CMS open source risiede nella presenza predefinita di un’ottantina di moduli nativi, nel ruolo di tool di personalizzazione dello store online, nei vari cataloghi di articoli comodamente adattabili in base all’attività (prodotti tangibili, servizi virtuali, pacchetti, articoli personalizzabili e via dicendo) e nei tantissimo add-on, disponibili proprio sul marketplace di Prestashop.

In definitiva, il passaggio a Prestashop 1.7 è utile dato che i negozi online crescono e si registrano tassi di conversione sensibilmente aumentati, grazie al ruolo sempre più strategico ricoperto da performanti strumenti di vendita e da estensioni ottime nell’ambito della traduzione dei contenuti del portale di e-commerce..

Facebook Comments