La pigna: significati simbolici a cavallo di tempo e spazio - La mia ditta online

La pigna: significati simbolici a cavallo di tempo e spazio

Contrariamente alle teste di moro, la cui storia e il cui significato sono profondamente radicati nella tradizione siciliana, l’altro grande motivo delle ceramiche di Caltagirone non è caratteristico solo dell’isola del Mediterraneo.
La pigna di ceramica di Caltagirone, infatti, è un elemento dal profondo valore simbolico riconosciuto da moltissime diverse culture, non sono in Italia e in Europa ma anche in tutto il resto del mondo. I principali valori simbolici della pigna sono:

  • Forza vitale
  • Prosperità
  • Fertilità

In generale, la pigna viene considerata in molte culture, compresa quella della tradizione siciliana, un simbolo di buon auspicio.
In quanto frutto di un albero sempreverde, che resiste anche ai climi più rigidi senza perdere gli aghi, la pigna è infatti stata immediatamente riconosciuta dall’uomo come simbolo di vita e di forza che supera anche le più terribili avversità.
La sua forma e la presenza di numerosi semi (i pinoli), oltretutto, ha fatto sì che questo frutto venisse immediatamente preso anche come simbolo della fertilità. Forza vitale e fertilità sono chiaramente legate in modo profondo, e racchiudono in sé alcuni dei tratti più ancestrali e caratteristici dell’esperienza umana. Non stupisce, quindi, che gli uomini abbiano sempre tenuto in gran conto questo potente simbolo e lo abbiamo ampiamente utilizzato per creare oggetti di buon auspicio.
La forza vitale e la prosperità, inoltre, sono da sempre visti come porta verso la prosperità. La pigna, quindi, racchiude in sé alcuni dei significati più potenti di cui l’Uomo abbia mai avvertito la necessità di circondarsi.

È proprio con questi significati che la pigna è stata resa potente simbolo e utilizzata per la produzione di numerose tipologie di oggetti da un gran numero di culture e civiltà, del presente come del passato. La più grande statua di una pigna al mondo si trova proprio nella penisola italiana: è la famose statua che dà il nome alla “Corte della Pigna” in Vaticano, progettata da Bramante. Prima che nella Roma dell’età moderna, però, la pigna era stata riconosciuta e utilizzata anche da antiche civiltà, come Sumeri, Babilonesi ed Egiziani. Le leggende che la circondano possono variare leggermente, ma i significati essenziali sono sempre gli stessi: fertilità, forza della vita, prosperità.
La tradizione indiana della yoga, per esempio, utilizza la pigna soprattutto come forte simbolo di energia vitale. La simbologia del Terzo Occhio, inoltre, fa sì che la pigna venga celebrata anche da molte oltre tradizioni spirituali asiatiche.
La pigna, insomma, contrariamente alla testa di moro, sorvola i confini della Sicilia e riunisce in sé una grande molteplicià di tradizioni culturali, anche modo diverse.
Non per questo, però, la pigna deve essere considerata meno “autentica” della testa di moro! Anche in questo caso il legame con la tradizione siciliana è fortissimo, come dimostrano i diversi contesti in cui le pigne realizzate in ceramica di Caltagirone sono state utilizzate nel corso dei secoli.

In quali occasioni regalare una pigna in ceramica di Caltagirone

Dai significati fondamentali della pigna – fertilità, forza vitale e prosperità – è facile dedurre la molteplicità di contesti per cui questo simbolo è stato utilizzato. Il primo, essenziale utilizzo è sempre stato quello di soprammobile, versatile e utilizzabile in una grandissima varietà di contesti. Dalle case di contadini fino a quelle dei nobili, la pigna non ha mai mancato di essere utilizzata per portare prosperità a tutti i membri della famiglia. Oltre che essere usata per decorare l’interno della casa, la pigna viene inoltre utilizzata per realizzare oggetti ornamentali che vengono appesi vicino ai cancelli di diversi edifici o luoghi sacri. Secondo alcuni, in questo caso la pigna, come simbolo principe della forza vitale, darebbe all’oggetto la forza di connettere il mondo degli uomini con la sfera del divino.

La pigna è sempre stata utilizzata poi anche in contesti più specifici, in concomitanza con occasioni particolari e momenti che da sempre segnano la vita del popolo siciliano. Un utilizzo molto diffuso è quello di piccole pigne di ceramica come bomboniere per matrimoni e battesimi. Oltre al più generico simbolo di buon augurio, è evidente come la pigna venga in questo caso utilizzata soprattutto per portare prosperità e felicità ai bambini o alla coppia di sposi. In modo simile, piccole pigne sono da sempre state usate nella tradizione siciliana per decorare il talamo nuziale dei novelli sposi. Si credeva che la forza simbolica di questi oggetti fosse in grado di garantire fertilità alla coppia e portare gioia alla casa grazie alla nascita di figli forti e in salute. Regalare un oggetto in ceramica di Caltagirone che riporti il simbolo della pigna è, insomma, un gesto che si adatta a una grande varietà di situazioni. Un’altra idea potrebbe essere rappresentata, per esempio, dall’utilizzarla per decorare segnaposti o centrotavola: un ottimo modo per augurare prosperità ai propri ospiti e deliziarli con un pezzo di grande valore del miglior artigianato siciliano! Una volta utilizzate con questo scopo le piccole pigne possono, perché no, andare a decorare le stanze delle case degli ospiti. Sarà sicuramente un ricordo molto gradito.

Nulla impedisce, ovviamente, di acquistare oggetti a forma di pigna realizzati in ceramica di Caltagirone per se stessi. Che sia il souvenir perfetto al termine di un viaggio in Sicilia o un acquisto oculato dal sito di qualche produttore, una pigna sarà sicuramente perfetta da essere inserita in casa.

Perché scegliere una pigna o una testa di moro in ceramica di Caltagirone

Che sia per fare un regalo speciale o per concedersi un acquisto personale, la pigna in ceramica di Caltagirone può certamente venire incontro alle esigenze di molte persone. Non serve necessariamente essere appassionati di spiritualità e credere nel potere soprannaturale della pigna come simbolo.
Che si sia superstiziosi o no, le ceramiche di Caltagirone – e in particolare le teste di moro e le pigne – sono un ottimo oggetto da avere in casa o da regalare. A prescindere dai loro significati simbolici (a cui si può credere o meno), si tratta di oggetti del grande pregio estetico e che rappresentano un punto di eccellenza di una tradizione artigiana della Sicilia. Regalare un vaso, un soprammobile, un pendaglio portafortuna o qualsiasi altro oggetto realizzato in ceramica di Caltagirone sarà comunque un gesto gradito e apprezzato, grazie al grande fascino che questi prodotti sono stati in grado di trasmettere nel corso dei secoli.

Trovate la splendida Ceramica di Caltagirone su Totelia.it

Facebook Comments