Blog sulla digitalizzazione dell’impresa italiana

Erbolario, l’Azienda e la sostenibilità ambientale

Impegno dell’azienda l’Erbolario per la sostenibilità ambientale

Uno dei principi che accompagna da sempre Erbolario, sin dalla sua nascita, è l’attenzione per la sostenibilità ambientale, anche quando questo tema non era così vivo come adesso.

Il rispetto per l’ambiente fa parte già del DNA dell’azienda che, da sempre, utilizza esclusivamente cosmetici di origine vegetale prodotti da fonti di materie prime rinnovabili. Quest’ultime, inoltre, vengono coltivate seguendo dei principi molto rigidi di Agricoltura Biologica Ecosostenibile.

L’impegno di l’Erbolario non si ferma qui. Infatti, l’azienda utilizza dispositivi specifici che permettono di prevenire, ridurre e, quando possibile, eliminare ogni tipo d’inquinamento. Inoltre, viene posta estrema attenzione ai consumi energetici e di altre risorse che scaturiscono dalle fasi di produzione dell’azienda, evitando quelli ingiustificati.

L’attenzione vero la sostenibilità ambientale parte anche dall’utilizzo di fonti energetiche pulite. L’azienda, infatti, è dotata di un ampio parco fotovoltaico che permette di svolgere le diverse attività tramite l’uso di energia auto-prodotta. Questa scelta consente di evitare che nell’ambiente vengano emesse più di 500 mila chilogrammi di Co2.

Nei periodi in cui le condizioni climatiche non permettono di accedere completamente all’energia prodotta dal fotovoltaico, l’Erbolario acquista elettricità da partner che forniscono energia pulita e derivante da fonti rinnovabili.

Ma non è finita qui, perché l’azienda pone massima attenzione anche alla raccolta differenziata e crede fortemente che ogni rifiuto possa avere nuova vita ed essere una risorsa. Quest’ultimo concetto è evidente anche negli imballi dei prodotti di l’Erbolario che sono totalmente eco sostenibili.

L’erbolario ha detto “no” alle plastiche

L’azienda, oltre alle azioni di rispetto per l’ambiente già elencate, ha detto di no anche alle microplastiche e non usando quest’ultime all’interno dei cosmetici esfolianti, optando per ingredienti di tipo vegetale come semi e noccioli che vengono appositamente tritati.

Un’altra soluzione alternativa è l’utilizzo di microsfere create dalla cera di Jojoba. Questo impegno si è concretizzato qualche anno fa con la firma di un’importante petizione che ha portato all’approvazione di una legge che vieta l’inserimento di microplastiche all’interno dei cosmetici da risciacquo.

Ma perché l’Erbolario è fortemente convinta di questa scelta? Il motivo è molto chiaro ed è stato ribadito più volte dai vertici aziendali. Le piccole particelle di plastica, che molte case produttrici inseriscono all’interno di cosmetici come dentifrici o scrubs, non vengono trattenute dai filtri e finiscono in mare.

Si tratta, dunque, di una delle fonti peggiori d’inquinamento delle acque che, inoltre, causano gravi conseguente alla fauna marina, per poi tornare nelle nostre tavole, diventando anche una conseguenza dannosa per la nostra salute.

Proprio per questo i prodotti di L’Erbolario si trovano anche nelle parafarmacie anche online

L’Erbolario e il rispetto per il territorio

L’azienda da anni si impegna per tutelare il paesaggio, la fauna e la vegetazione che fanno parte del territorio circostante alla zona in cui ha sede l’impianto produttivo.

Hanno posto una particolare attenzione alla tutela della biodiversità. Hanno introdotto, infatti, frutti antichi che rischiavano fortemente l’estinzione.

Inoltre, l’Erbolario ha messo in pratica delle azioni di protezione attiva della flora e della fauna del luogo, creando dei corridoi ecologici che permettono una mobilità protetta degli animali.

L’azienda ha piantato più di 30 mila alberi e arbusti che garantiscono il corretto nutrimento alle specie che vivono nell’area. Hanno inoltre installato anche dei nidi artificiali e somministrato granaglie per quelle specie che si trovano in grave difficoltà.

Nel 2020, l’Erbolario ha stretto una partnership con il Parco Adda Sud che ha, come obiettivi primari, l’utilizzo di tecniche di produzione che rispettino ancora di più il territorio e l’ambiente in generale, con un occhio di riguardo verso le tradizioni della zona in cui è ubicata l’azienda.

ConDIVIDI

Aggiornare PrestaShop

Come aggiornare PrestaShop 1.7?

L’avvento dell’ultima versione di Prestashop, vale a dire la 1.7, era particolarmente atteso da tutti numerosi titolari di portali di e-commerce. All’inizio, specie con la

Leggi tutto »