Blog sulla digitalizzazione dell’impresa italiana
Alibaba Singles' Day da Record

Alibaba Singles’ Day da Record in una sola ora vendite per 12 miliardi di dollari

Il più grande festival dello shopping online della Cina, il Singles’ Day, è iniziato alla mezzanotte della domenica (ora locale), con il gigante dell’e-commerce Alibaba che ha dichiarato che nella prima ora sono stati venduti 84 miliardi di yuan (circa 12 miliardi di dollari) di beni, rispetto ai 69 miliardi di yuan dell’anno scorso.

[AdSense-A]

Ci sono voluti solo 63 minuti e 59 secondi perché le vendite raggiungessero i 100 miliardi di yuan (14,3 miliardi di dollari). Il primo miliardo di yuan è stato speso nei primi 68 secondi, secondo Alibaba. Il Singles’ Day ha battuto ogni anno i record di vendita nella sua storia decennale. Le vendite totali dello scorso anno sono ammontate a oltre 30 miliardi di dollari, il che batte le entrate dei rivenditori statunitensi durante i noti eventi quali il Black Friday e il Cyber ​​Monday messi insieme.

Il Singles’ Day è nato in Cina negli anni ’90.

Questa particolare ricorrenza è nata proprio in Cina negli anni ’90, quando gli studenti universitari decisero di festeggiare il loro status di single proprio l’11 novembre (questa data sembra nata proprio dalla caratteristica di essere scritta con 4 numeri 1, a simboleggiare, appunto, dei singoli contrariamente al concetti di coppia). Soltanto dal 2009 inizia ad assumere un carattere commerciale e mediatico in seguito alla decisione del colosso dell’e-commerce Alibaba che ha iniziato a proporlo proprio come il miglior giorno dell’anno per dare libero sfogo alla propria voglia di shopping. Molte persone ora fanno scorta di articoli per la casa di ogni genere approfittando di questa data in cui i venditori mettono a disposizione migliaia di prodotti a prezzo scontato e coupon di sconto per reparti o intere piattaforme web. L’obiettivo è quello di stimolare la domanda di consumo e supportare gli aggiornamenti dello stile di vita in Cina attraverso nuovi marchi e prodotti.

Alibaba ha ingaggiato Taylor Swift

Il sistema informatico di Alibaba, è riuscito ad elaborare fino a 540.000 transazioni al secondo.

Va detto che l’economia cinese si è notevolmente raffreddata negli ultimi anni, con una crescita che ha rallentato raggiungendo il picco minimo in 30 anni attestandosi al 6,2 per cento, secondo i dati ufficiali più recenti. Per suscitare l’entusiasmo per la frenesia dello shopping di quest’anno, Alibaba ha ingaggiato Taylor Swift e una serie di altre celebrità internazionali e locali per l’intrattenimento durante la cerimonia di Gala per il Countdown, trasmessa in diretta televisiva. Taylor Swift ha eseguito tre brani in uno spettacolo andato in scena all’interno dello stadio di Shanghai. Non a caso i numeri accumulati nel più grande giorno dello shopping cinese dell’anno sono sbalorditivi. Alibaba ha dichiarato che il suo principale portale commerciale in cui i proprietari dei negozi online offrono i loro prodotti, ha attratto oltre 500 milioni di utenti superando di 100 milioni il risultato dello scorso anno. Il sistema informatico di Alibaba, è riuscito ad elaborare fino a 540.000 transazioni al secondo. Già prima delle 8 del mattino, il braccio logistico di Alibaba aveva spedito oltre 100 milioni di pacchi di merci preordinate. Il servizio postale statale ha dichiarato che questa settimana è impegnato a gestire oltre 2,8 miliardi di pacchi, in aumento di un quarto rispetto allo scorso anno, con una media impressionante di due pacchetti per ogni singola persona in Cina.

[AdSense-A]

I Proprietari di piccoli negozi

Alcuni proprietari di piccoli negozi realizzano una grande percentuale delle loro vendite annuali l’11 novembre. Un rivenditore intervistato da un media locale ha dichiarato di aver venduto oltre 160mila confezioni di intimo maschile offerte a meno della metà del prezzo e soltanto prima delle ore 16:00. Volumi davvero impressionanti se paragonati ad un mercato, come quello europeo, di dimensioni notevolmente più ridotte.

Singles’ Day e l’ambiente

Greenpeace che stima che in questa sola giornata di shopping frenetico si potrebbero generare oltre 250.000 tonnellate di rifiuti.

Chiaramente, c’è anche da pensare che questo fenomeno commerciale ha anche delle ricadute negative, soprattutto sull’ambiente. Gli ambientalisti sono allarmati dalla quantità di imballaggi prodotti in questo giorno, con Greenpeace che stima che in questa sola giornata di shopping frenetico si potrebbero generare oltre 250.000 tonnellate di rifiuti. Alibaba ha affermato di essere consapevole delle preoccupazioni ambientali e si è impegnato a migliorare i processi ed i materiali della logistica per implementare le capacità dell’azienda di impattare sempre meno sull’ambiente. Un risvolto positivo è da leggere nel dato occupazionale, le società di logistica ed i corrieri hanno assunto altri 400.000 lavoratori per consegnare merci ai clienti e hanno aumentato gli incentivi per le flotte di corrieri sulle due ruote.

Questa è la prima volta che il Singles’ Day di Alibaba non ha il co-fondatore Jack Ma al timone, dopo essersi dimesso a settembre dal ruolo di presidente per, letteralmente, iniziare una nuova vita.

[AdSense-A]

ConDIVIDI

Cantina Pernod Ricard

Pernod Ricard: le origini Il detto ”l’unione fa la forza” trova un esempio lampante per la sua validità proprio nell’origine di questa grande azienda. La

Leggi tutto »

Le birre italiane

In Italia ci sono pochi grandi Birrifici e con poche eccezioni sono controllati da marchi stranieri, fino al 2006 solo l’Altoatesina Forst era l’unica fabbrica di

Leggi tutto »